Articolo: La pulizia del forno: Consigli e Strategie

La pulizia del forno: Consigli e Strategie 

La pulizia del forno è un compito che molti temono, ma con i giusti consigli e prodotti, può diventare un’attività semplice e meno onerosa. Che si tratti di un forno domestico o professionale, mantenere la pulizia è essenziale per garantire la sicurezza alimentare e l’efficienza energetica.

Frequenza della pulizia

Per i forni domestici, una pulizia approfondita è raccomandata ogni tre mesi, mentre una pulizia più superficiale può essere effettuata ogni mese. Per i forni professionali, a causa dell’uso intensivo, la pulizia dovrebbe essere più frequente, anche settimanale, per evitare l’accumulo di grasso e residui di cibo che possono diventare un rischio per la sicurezza e la salute.

Come scegliere i prodotti giusti 

La scelta di prodotti specifici per il forno, sia domestico che professionale, è una decisione importante che può influenzare la qualità della pulizia e la manutenzione nel tempo. Sanitec è un marchio che si distingue in questo ambito, offrendo una gamma di prodotti progettati per soddisfare le esigenze più diverse. È importante seguire le istruzioni del produttore per assicurarsi di utilizzarli in modo sicuro ed efficace.

Il prodotto di punta per i forni professionali è OVEN POWER, un detergente alcalino concentrato non schiumogeno. La sua formula avanzata è progettata per rimuovere i residui di cottura più ostinati, inclusi quelli carbonizzati, garantendo al contempo la sicurezza sulle superfici trattate. Questo lo rende un alleato prezioso per ristoranti, panetterie e altre attività commerciali che richiedono standard elevati di igiene e pulizia. 

Per i forni di casa, Sanitec propone FORNONET, disponibile sia in tanica da 5 litri che in pratici flaconi con trigger. Questo detergente alcalino super concentrato è ideale per rimuovere grasso e residui alimentari incrostati, grazie alla sua capacità di formare una schiuma compatta che aderisce alle pareti verticali, facilitando la pulizia anche nei punti meno accessibili. 

Entrambi i prodotti sono adatti per essere inseriti in piani di autocontrollo HACCP, dimostrando l’impegno di Sanitec nel fornire soluzioni che rispettano le normative vigenti in materia di sicurezza alimentare. 

Strategie di pulizia 

  1. Rimuovere i residui: Prima di applicare qualsiasi prodotto, è utile rimuovere i residui di cibo.
  2. Applicare il detergente: Spruzzare o spalmare il prodotto scelto sulle superfici interne del forno, prestando particolare attenzione alle aree più sporche.
  3. Lasciare agire: Dopo l’applicazione, lasciare che il prodotto agisca per il tempo indicato sulle istruzioni.
  4. Risciacquare: Una volta sciolto lo sporco, procedere con un risciacquo accurato, se necessario, e asciugare con un panno morbido.

 Cosa Evitare 

  • Non utilizzare strumenti abrasivi che possono graffiare o danneggiare le superfici interne del forno
  • Evitare l’uso di prodotti chimici aggressivi non specifici per forni, che possono lasciare residui tossici
  • Non trascurare le guarnizioni della porta del forno, che possono accumulare sporco e influenzare l’efficienza energetica

Ricordate che una pulizia regolare e l’uso di prodotti adeguati non solo prolungano la vita del vostro forno, ma garantiscono anche risultati di cottura ottimali. Con questi consigli, la pulizia del forno non sarà più un incubo, ma un passo verso una cucina più pulita e sicura.

Come pulire le teglie del forno

Per le teglie del forno, un metodo popolare prevede l’uso di una miscela di acqua e aceto, con l’aggiunta di bicarbonato di sodio. Questa soluzione può essere portata a ebollizione direttamente nella teglia, aiutando a sciogliere lo sporco incrostato. Dopo aver lasciato agire la miscela, si può utilizzare una spazzola per rimuovere le incrostazioni e poi asciugare la teglia per un risultato scintillante.

Come pulire le griglie

 Le griglie del forno possono essere pulite immergendole in una soluzione di acqua calda e detersivo per piatti, possibilmente aggiungendo fogli antistatici per l’asciugatrice, che aiutano a rimuovere lo sporco incrostato. Dopo aver lasciato in ammollo per un’ora o più, si possono strofinare con una spugna per eliminare eventuali residui.

Come pulire il vetro del forno

Per il vetro del forno, una pasta fatta di bicarbonato di sodio e acqua può essere applicata direttamente sulle macchie. Dopo aver lasciato agire per alcuni minuti, si può spruzzare aceto bianco sulla superficie e poi strofinare con una spugna. Questo metodo aiuta a rimuovere grasso e sporco senza l’uso di prodotti chimici aggressivi.

Per coloro che preferiscono l’uso di prodotti specifici, Sanitec offre un detergente sgrassante spray, Fornonet, che è formulato per la rimozione rapida di incrostazioni e residui di cottura carbonizzati. È importante seguire attentamente le istruzioni del produttore e utilizzare il prodotto in sicurezza, evitando superfici come alluminio e rame.

In conclusione, sia che si opti per metodi naturali o prodotti commerciali, la regolarità nella pulizia del forno è essenziale per garantire la longevità dell’elettrodomestico e la qualità della cottura. Ricordate sempre di leggere le etichette dei prodotti e di seguire le precauzioni necessarie per un utilizzo sicuro.

Ti piace il nostro articolo? Condividilo!

Lascia un commento

Torna in alto

Ciao:

accedi o registrati

accedi veloce con

Compila il form

Termini e Condizioni e Privacy Policy

Contattaci, accedi o Registrati

puoi chiedere un preventivo personalizzato dall'account o direttamente dal carrello.

Accettiamo i seguenti pagamenti:

Mastercard

Visa

American express

Informazioni utili sulle spedizioni:​

  • I nostri tempi di spedizione per gli articoli a magazzino sono velocissimi, solitamente prepariamo il pacco entro poche ore e lo affidiamo al corriere al massimo il giorno lavorativo successivo;
  • Se invece i prodotti non sono disponibili, ci impegniamo a spedire il prima possibile, solitamente 7/10 gg, tuttavia, può dipendere anche dalla disponibilità presso il fornitore, in ogni caso vi terremo informati.

Dipende dalla spedizione scelta al checkout:

  • express, solitamente 24/48 ore dal giorno successivo alla spedizione;
  • standard, può variare a seconda della zona, solitamente 3/5 gg dal giorno successivo alla spedizione.

Le consegne possono variare sensibilmente in base al periodo dell’anno, con un peggioramento significativo in prossimità delle festività, soprattutto di quelle Natalizie.

Certamente! Se vi trovate in prossimità della nostra sede, questo è possibile.

 

Certo, anche questo è possibile, basta selezionare “ritiro in sede” nella fase di checkout.

Vi avviseremo a merce pronta e potrete provvedere al ritiro.